Print

Fai un lavoro creativo, ma qualche volta ti mancano le idee?

A volte senti che non hai più la creatività di una volta?

Quando ti si presenta un problema non riesci a trovare come affrontarlo?

La capacità di affrontare nuove sfide trasformando in maniera originale le proprie esperienze pregresse non è una dote innata, ma può essere allenata, ecco alcuni semplici consigli per allenarti:

  1. Limitati: come? Limitarmi? E perchè? Non dovrei invece aprire la mente a tutto ciò che è nuovo? Sì certo, ma il modo migliore per costringere il nostro cervello a lavorare in maniera diversa dal solito è quello di metterlo in una situazione insolita, ti faccio qualche sempio:
    1. Un fotografo che è solito andare in giro con diversi obiettivi zoom e tantissima attrezzatura sarà costretto a pensare fuori dagli schemi se andrà in giro con una sola macchina fotografica con un obiettivo fisso oppure addirittura solo con il proprio smartphone!
    2. Twitter con i suoi 140 caratteri ti costringe a pensare in maniera differente (forse per questo non ha il successo che ha Facebook? Perchè le persone sono pigre e non vogliono cambiare il proprio modo di agire? Chissà…)
    3. Se dipingi utilizza solo due colori.
    4. Se suoni la chitarra togli una corda.
    5. Se sei un batterista prova a suonare senza un tamburo o un piatto.
  2. Paradosso: il pensiero paradossale ti fa pensare diversamente e quindi incrementa le tue capacità creative e di problem solving.
    Devi scrivere una poesia? Pensa a come potresti scrivere la peggiore poesia del mondo.
    Devi fare una fotografia? Pensa a come fare la fotografia più banale di sempre.
  3. Impara le regole: per poi poterle violare.
  4. Ragiona per assurdo: come sarebbe ora il mondo se i nazisti avessero vinto la guerra? (Leggi a proposito il libro”La svastica sul sole” di Philip K. Dick)
  5. Fai un brainstorming con altre persone e non vergognarti di mettere in discussione anche le idee più assurde: a tal proposito penso sempre a cosa devono aver detto gli ingegneri di Google quando il primo di loro proposte il progetto “Street view” chi è così pazzo da pensare di poter fotografare con delle auto tutte le strade del mondo? Ecco…
  6. Cosa farebbe un altro al mio posto? Grazie al distacco emotivo, che puoi ottenere pensando a come affronterebbe quel problema un’altra persona puoi pensare al di fuori dei tuoi soliti schemi mentali che limitano la tua creatività.
  7. Apprendi da ambiti diversi: chi ha detto che bisogna interessarsi di una sola cosa? La creatività nasce quando si riescono a mettere insieme competenze apprese in differenti ambienti sociali e lavorativi.
  8. Usa la tecnica dei 6 cappelli:
    utilizza 6 differenti punti di vista per ragionare sul problema:
    cappello rosso: osserva la situazione da un punto di vista emozionale. Quali sentimenti ti ispira?
    cappello bianco: osserva la situazione oggettivamente. Quali sono i fatti?
    cappello giallo: osserva la situazione da una prospettiva positiva. Quali elementi della soluzione funzioneranno?
    cappello nero: osserva la situazione da una prospettiva negativa. Cosa non funzionerà?
    cappello verde: pensa creativalmente. Quali idee alternative ci potrebbero essere?
    cappello blu: allarga le tue vedute. Quale sarebbe la migliore soluzione in assoluto?

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche l’articolo riguardo le multipotenzialità e su come prendere decisioni complicate.

Sentiti libero di condividere questo articolo con tutti i creativi che conosci!

Andrea Iengo.